Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for settembre 2011

Egli Calaiò

Il povero Gasp è già sepolto, come da copione, e forse Ranieri normalizzerà davvero la situazione in casa Inter. Certo, vedere in campo contemporaneamente Coutinho e Obi, l’altro ieri, dava l’impressione netta dell’incubo.

Ma in un campionato rasoterra come questo potrebbe accadere davvero di tutto. Per restare su terreni onirici, il sogno sarebbe assistere perlomeno a una corsa al titolo folta. Voglio dire: la Serie A è mediocre, oramai, ma in compenso potrebbe esserci un maggiore equilibrio fino alla fine. Volata a tre, o a quattro, o a cinque, dentro il Napoli, dentro l’Udinese, dentro tutti – e a quel punto dentro anche la Lazio e la Roma. E magari la Juve, direte voi. Beh, sì, può darsi.

Resta il fatto che l’eroe di giornata si chiama Calaiò. Vorrà pur dire qualcosa.

Read Full Post »

Via con le pillole, allora.

Bravo il Napoli, che però non ha fatto altro che battere una squadra più scarsa di lui. Il Milan di ieri, senza Ibra e con un centrocampo più simile a una piccola mandria al pascolo – di mucche multicolori come Van Bommel e Seedorf ne ho viste a bizzeffe, in Olanda -, non poteva non perdere. Naturalmente è presto per trarre conclusioni, ma la formazione di Mazzarri, con Inler, Pandev e l’esperienza, quest’anno potrà farsi sentire. In Italia: dalla Champions uscirà subito, temo.

Poi Inter-Roma, una sorta di patetica, tristissima, amichevole di fine luglio. Imbarazzanti i padroni di casa: i giocatori forti sono logori, quelli giovani sono scarsi, l’allenatore non è all’altezza. E la società già lo delegittima. Se ne riparlerà tra un lustro, ben che vada. La Roma, invece, fa tenerezza. Come una squadra di allievi che prova a difendersi in mezzo ai grandi. Piccoli, tecnici, inconsistenti. E senza alcuna – alcuna, davvero – possibilità di offendere. Un De Rossi notevole, però.

Il resto? Bene l’Udinese, male la Lazio. Cinica la Juve, che stavolta potrebbe dare davvero molte soddisfazioni a chi le vuole male. Più ne vince adesso, più fragoroso sarà l’inevitabile crollo. Ma magari la prossima già la pareggia e buonanotte.

Ok. A presto.

Read Full Post »

Banalità

 

Insomma pare che finalmente parta la nuova stagione, ma il fatto è che parto pure io, domani, in teoria per tornare già tra una settimana, ma in Olanda il sole è giallo, si sa, e vattelapesca come vanno a finire certe cose.

Di sicuro c’è che non potrò star dietro alla Serie A, per questa seconda giornata travestita da prima, e poi, una volta di nuovo in Italì, vedremo come organizzarci per la stagione 2011/2012. Dubito di dedicare al calcio il tanto tempo che gli avevo dedicato lo scorso anno: ho in ballo cose nuove, e il mio cervello sembra già piuttosto in panne. Però non l’abbandono, questo posto, e in un modo o nell’altro mi farò sentire. Con delle pillole settimanali, presumo. E magari con qualche lenzuolata delirante ogni tanto.

Ok. A voi che potrete vedere le prime schermaglie del povero, povero calcio italiano, buon divertimento.

Read Full Post »